Quali farine

 

quale farina

Quali farine, per il nostro pane? Cosa sta alla base di un buon pane  che ci possa dare la certezza di consumare quotidianamente un alimento sano e sicuro ? Dal chicco di grano -alla farina – al pane , ci sono tanti passaggi e  in ognuno di questi conta l’esperienza dell’agricoltore, del mugnaio e del fornaio , per ottenere la qualità del prodotto finito.

Pochi e semplici ingredienti : Farina, acqua, sale e lievito. Chiunque abbia provato a fare il pane in casa sa quanto laborioso sia questo processo . La nostra esperienza  ci dice di prediligere le migliori farine e di rispettare i tempi lunghi e lenti per ottenere un buon pane.

Nel nostro panificio scegliamo le farine servendoci da Molini italiani affidabili e da fornitori consolidati,senza mai “deragliare” su facili ed improvvisati canali distributivi a buon mercato, andando sempre alla ricerca delle migliori farine che non rispondano esclusivamente al requisito di facile panificabilità quanto a quello di sicurezza alimentare e valore nutrizionale.

In tutto questo lavoro di ricerca  e soprattutto di ascolto del Cliente non poteva mancare l’attenzione particolare rivolta alla ricerca di  farine e semole ricavate da grani di varietà antiche e autoctone , preferibilmente provenienti da agricoltura biologica, verso i quali è in atto un vero e proprio ritorno nelle abitudini alimentari.

Di recente introduzione, tra le semole da grani antichi, la farina di Timilia , che si aggiunge alla farina Cappelli  ed a quella di grano Khorasan a marchio Kamut . Tra gli altri grani antichi utilizziamo per il pane  anche la farina integrale di farro  e di segale e la farina di grano saraceno , di mais e di riso per i biscotti.

Tra le farine convenzionali prediligiamo farine meno raffinate come la tipo 0, tipo1 e tipo 2 o semintegrale. Questo perché è ormai accertato e dimostrato in ambito medico e nutrizionale che il  consumo di queste farine apporta maggiori benefici nutrizionali.

Tra le farine bianche alternative alla doppio zero, quella che risponde meglio a questa esigenza è la Farina Intera (Integralbianco) . Questo aspetto è stato recentemente sottolineato anche dalla Fondazione Veronesi, nel presentare la farina Integralbianco (ora con il nuovo nome Farina Intera) come prodotto in linea con le linee guida della corretta alimentazione.La Farina Intera infatti, coniuga perfettamente l’esigenza di chi vuole seguire una dieta sana ricca di fibre, senza rinunciare ai vantaggi della farina bianca. Per questo motivo anche noi la utilizziamo in molti altri prodotti , oltre al pane.